15 Dicembre 2017

Santuario San Gerardo Maiella
percorso: Home

Santuario San Gerardo Maiella

in Sant´Antonio Abate (NA)
Il Santuario fu eretto tra il 1937 e il 1964, su progetto dellingegniere Carlo Pane di Napoli. Di stile classico, a 3 navate con grandi archi che poggiano su pilastri e colonne. Le dimensioni della Chiesa sono: Lunghezza m.44, larghezza m. 23,40, altezza della cupola m.33.
Il 16 ottobre 1937 Mons. Federico Emanuel, Vescovo della diocesi di Castellammare di Stabia, benedisse la prima pietra del Tempio.
L11 dicembre 2006 il Tempio di San Gerardo viene proclamato a Santuario diocesano.
Riportiamo il decreto del Vescovo:

FELICE CECE ARCIVESCOVO DI
SORRENTO - CASTELLAMMARE DI STABIA

PROT. 656/05
Vista listanza del 14/01/2005, con la quale il sacerdote Giovanni DAuria, in qualit di rettore e legale rappresentante, chiede che la chiesa "San Gerardo Maiella" in SantAntonio Abate (NA), venga riconosciuta santuario diocesano; considerando che:
- la suddetta chiesa, sorta per lo zelo del canonico mons. Mos Mascolo e per la generosit del popolo abatese, dedicata a San Gerardo Maiella fin dalle origini, ha avuto un ruolo decisivo, anche con la preziosa collaborazione delle Suore Gerardine, fondate dallo stesso don Mos, nella diffusione del culto del giovane santo redentorista, proclamato dalla Santa Sede (16/04/1962), patrono "aeque principaliter" insieme con SantAntonio Abate, del comune omonimo;
- la testimonianza di vita di San Gerardo, con il suo amore a Cristo Crocifisso e ai fratelli, con la devozione allEucaristia e alla Vergine Maria, Madre di Dio, ha profondamente segnato la vita della comunit cristiana;
- la Chiesa di san Gerardo, fin dalle origini, stata ed , tuttora, centro di molteplici iniziative caritative ed attivit educative per la formazione cristiana dei ragazzi, dei giovani e degli adulti; ritenendo opportuno accogliere la suddetta istanza, a conclusione dellanno gerardino, 250 anniversario del pio transito di san Gerardo(16/10/1755) e primo centenario della sua canonizzazione (11/12/1904), durante il quale si svolta anche la peregrinatio delle reliquie del santo nella nostra diocesi, da lui gi visitata in vita, a gloria di Dio e per il bene delle anime, a norma del can. 1232 del c.j.c., dichiara

LA CHIESA DI SAN GERARDO MAIELLA SANTUARIO DIOCESANO

Con la consapevolezza che il santuario di pietra segno della presenza di Dio nelluomo, creato a sua immagine e somiglianza e reso partecipe della stessa vita divina, mediante lazione di Cristo e dello Spirito, si auspica che il santuario sia
- luogo di fervente preghiera personale e liturgica e di accoglienza di quanti si aprono alla misericordia del padre,
- cenacolo da cui i fedeli, ricolmi dello Spirito Santo, possano uscire per portare a tutti il vangelo di Ges Cristo, mediante lannuncio della Parola e la testimonianza della carit, che si esprime in modo particolare nelleducazione delle nuove generazioni e nellattenzione agli ultimi e ai poveri;
- centro di formazione ad un cammino di santit in cui risplendano, ad imitazione di san Gerardo, fervente vita teologale e gioiosa comunione ecclesiale.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]