15 Dicembre 2017

percorso: Home

Onlus

Suor Raffaelina Savarese
Suor Raffaelina Savarese nasce a Vico Equense (NA) il 7 aprile 1935.
A 22 anni fugge di casa per entrare nella Congregazione delle Suore Gerardine in SantAntonio Abate (NA).
Sempre disponibile e caritatevole, nei vari uffici che occupa, là dove lobbedienza la vuole. Intanto cresce sempre più il suo amore per Gesù Eucaristia, nel suo intimo matura un desiderio immenso di far conoscere Cristo. Sogna lAmerica latina, lAfrica, la Russia. Il suo sogno diventa realtà quando si vede imbarcare, con le consorelle, sulla nave che la condurrà missionaria in Perù, dove vi resterà per 19 anni.
Nel 1987, dopo un breve periodo di riposo trascorso in Italia, parte per il Benin a Porto Novo, in Africa Occidentale.
Qui, le suore hanno limpegno di educare ed assistere spiritualmente e materialmente le mamme ed i bambini della zona, accogliendo bimbi soli, abbandonati, malati.
La solitudine, la miseria, la povertà, il caldo asfissiante, la malaria, la lontananza dallItalia, dai familiari non la scoraggiano, suor Raffaelina offre tutto a Gesù e per Gesù.
Una parola di conforto, un sorriso, un pugno di riso, qualche patata, una preghiera, ognuno trova da lei quello di cui ha bisogno, perché suor Raffaelina è la mamma di tutti e di ciascuno; è la nostra "mamma" dicono coloro che lhanno conosciuta. Disponibile e materna con tutti, ma soprattutto con i seminaristi ed i giovani in cerca di Dio.
Nonostante la malattia avanza, lei continua la sua missione in mezzo a quel popolo che tanto lama, fino alla fine dei suoi giorni. Allinvito di un rientro in Italia, risponde di voler morire e restare in Africa, perché lì è il suo posto: per la conversione di quel popolo ha sofferto e rinunciato a tutto. Trasmette la sua grande devozione a San Gerardo ed il suo grande ed immenso amore a Gesù Eucaristia.
Sfinita e stremata muore nella sua poverissima stanza il 5 giugno 2006.
Suor Raffaelina ha fatto vivere in ciascuno di noi lamore che provava per ogni bimbo che accoglieva in casa e da lì, grazie al buon cuore di molte persone è stata costruita una casa per tutti i bambini bisognosi di cure o soli e abbandonati.

Dice Gesù: Chi accoglie questo fanciullo nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Poiché chi è il più piccolo tra tutti voi, questi è grande(Luca 9:48)

Continuiamo a portare avanti questo progetto ispiratole dal Divino Spirito

Firma anche tu il 5x1000 allAssociazione "Suor Raffaelina ONLUS".

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]